Ande Patagoniche

dal 3 al 19 aprile 2020
In esclusiva
per i viaggiatori  
90° EST
90E Fitztipologia madre natura
assistenza scientificamarco rosso
numero massimo partecipantidodici

Sulle orme di Alberto De Agostini
“La Cordigliera Patagonica Australe è fiancheggiata a oriente da estesi tavolati costellati di laghi e ad occidente da un intricato labirinto di canali, fiordi e isole che si perdono nelle turbolente acque del Pacifico […] Quando nel 1915 durante le mie prime escursioni all’estremità australe della Cordigliera, nella regione di Ultima Esperanza, ebbi la fortuna per la prima volta di contemplare i superbi massicci del Balmaceda, del Paine e delle candide catene interne da cui scendevano immensi fiumi di ghiaccio, ne rimasi profondamente entusiasmato e attratto.
Avevo trovato colà le stesse montagne maestose e ardite della Terra del Fuoco, le medesime forme caratteristiche delle cime dei ghiacciai, però in dimensioni maggiori, più gigantesche e soprattutto ritrovavo una vastissima zona montagnosa ancora sconosciuta la quale, oltre all’attrattiva delle sue bellezze naturali, racchiudeva problemi geografici di sommo interesse e offrivano un campo ancora vergine agli studi naturalistici e glaciologici.”
Così si apre la famosa opera “Ande Patagoniche” nella quale il geografo, fotografo, esploratore, alpinista e sacerdote Alberto De Agostini regala al mondo le prime immagini di una zona ancora inesplorata del Sudamerica.
È passato poco più di un secolo da quando l’esploratore piemontese mise piede in questa terra: nonostante i settant’anni di sfruttamento intensivo -prima per l’allevamento ovino, poi anche per la produzione di energia elettrica- abbiano determinato cambiamenti, i paesaggi e le bellezze naturali continuano ad affascinare e a entusiasmare il cuore e la mente come fecero con il nostro compatriota, che non esitò a indossare gli scarponi e a prendere la piccozza lanciandosi nell’avventura esplorativa.
Ande Patagoniche è un viaggio pensato e preparato per chi volesse conoscere in maniera profonda questo idilliaco angolo di Sudamerica. È dedicato a chi vuole immergersi nella sua natura ancora largamente incontaminata, nei suoi immensi spazi aperti, ma anche nella storia dei popoli che qui si sono avvicendati.

Sfoglia le pagine di  www.90est.it  e clicca qui per il programma