Viaggio a Fuerteventura

dal 28 maggio al 5 giugno
in esclusiva
per i viaggiatori
viaggio a fuerteventuratipologia madre natura
assistenza culturalepaolo cortini
numero massimo partecipantisedici


La più “africana” e la più selvaggia delle Canarie, Fuerteventura è un museo di vulcanologia a cielo aperto. Spiagge e dune di inquietante bellezza, in cui è davvero difficile scorgere un essere umano, seguono una linea di costa che si trasforma con l’alternarsi delle maree.
Un viaggio a Fuerteventura offre anche un’interessante comunità rurale, pacifica e indolente, espressione diretta dell’ambiente in cui vive: un luogo quasi alieno, un’isola dall’eterna, tiepida primavera in cui i giorni di pioggia nel corso dell’anno si contano sulle dita di due mani. Nel 2009 l’UNESCO ha dichiarato l’isola e il suo habitat marino Riserva della Biosfera.
L’aliseo e la vicinanza con la costa africana definiscono i caratteri del clima, temperato, arido e ventilato. L’oceano, invece, identifica due versanti, uno eternamente battuto dalle onde ed uno eternamente protetto. Nell’entroterra, canyon e forme meravigliose in cui Madre Natura si è esercitata a scolpire rocce diverse, dal granito all’arenaria. E a sera, dopo spiagge ed escursioni, i frutti del mare e di una terra arida e salmastra: pescado, mariscos, cabrito e arugadas.
In un viaggio a Fuerteventura è possibile ricostruire tutta la storia geologica delle Canarie attraverso escursioni facili ed estremamente panoramiche. L’isola offre infatti alcune delle spiagge più belle e selvagge al mondo, come Cofete o Sotavento, ma la sorpresa arriva anche da luoghi primordiali, talmente isolati e poco frequentati da non avere nemmeno un nome. Conoscendo gli orari delle maree è possibile accedere ad alcuni tratti di litorale particolarmente spettacolari ma anche fermarsi a contemplare la magia di luoghi che mutano completamente il loro aspetto, svelando meravigliose piscine naturali o vastissime barre sabbiose non visibili con l’alta marea.
La storia umana a Fuerteventura si esprime attraverso i suoi villaggi rurali, come Betancuria o La Oliva, i suoi terrazzamenti e i suoi antichi mulini, utilizzati per macinare cereali o per estrarre acqua dal sottosuolo.
Il nostro viaggio a Fuerteventura è pensato per offrire una conoscenza dell’Isola dal punto di vista ambientale, paesaggistico e umano ma anche per approfittare degli infiniti momenti di puro piacere che questa terra incontaminata regala ai suoi ospiti, sopra e sotto il livello del mare.